Possiamo muoverci liberamente nella nostra #MappaAumentata?

Si, attrezzandoci adeguatamente al percorso che inevitabilmente saremo costretti a fare. Vi racconteremo come lo facciamo noi, giovedì 7 giugno, a Milano, al Forum della Comunicazione 2018. Un grande evento di cui siamo partner, registratevi subito.

La mappa, o meglio, le mappe dei mondi 4.0 si modificano ad una velocità tale che non è praticamente possibile disegnarle. Occorre viverle.

Al Forum presenteremo i percorsi che abbiamo individuato per capire la distanza da dove pensiamo di essere e dove probabilmente siamo, e come verificarlo, considerando che la mappa non è mai stata il territorio. E valuteremo l’influenza della distorsione spazio temporale introdotta dai nuovi media.

Poi, con Stefano Solani, musicista e creatore del progetto The Music In You, vedremo che l’impresa non può essere rappresentata più solo come un’orchestra perché occorre considerare anche l’auditorium, il pubblico, i servizi connessi, prima e dopo lo spettacolo. E scopriremo come la pratica dell’improvvisazione diventa un’arma potente per la soluzione dei problemi.

Perché di fatto, come ci dirà Giacomo Ferrari, docente di linguistica computazionale e studioso di intelligenza artificiale, si tratta di decidere “come approcciare le rotonde”, qual è il livello ottimale di velocità che ci permette di avere la migliore capacità di manovra, e come raggiungere questa velocità per stare al passo della filiera in cui siamo inseriti.

Poi vi presenterò il nostro modello e una case history, che ci impegna da tempo, con importanti risultati.

Trenta minuti, dalle 12.40 alle 13.10 per osservare alcune peculiarità della realtà in cui stiamo vivendo.

Qualche anticipazione.

Per semplificare (sulla base di esperienze consolidate) abbiamo riunito sotto l’etichetta “4.0” svariate problematiche legate alla necessità delle imprese di essere parte attiva di una filiera; si tratta di un cambio di paradigma che comprende tutte le implicazioni, anche extraimpresa, che coinvolgono tutti gli stakeholder, indipendentemente dalla “volontà” dell’impresa.

L’eterogeneità degli stakeholder richiede un approccio olistico con una struttura che si configura sempre più come un hub caratterizzato da una precisa identità e da una proposta unica per ogni cluster.

Per far questo la story line deve avere per tutti lo stesso significato e deve favorire un utile livello di personalizzazione.

Tutto questo perché è ragionevole dire che viviamo parte delle nostre vite in un futuro anticipato piuttosto che nel presente.

La partecipazione è gratuita previa registrazione. Vi aspettiamo.

Maurizio Audone

Programma

12:40-13:10 Innovation Speech #MappaAumentata

MAPPA AUMENTATA: INDICAZIONI PRATICHE PER NON PERDERSI (IL MEGLIO).
La mappa del mondo 4.0 continua a modificarsi. Unire i puntini prima degli eventi, diventa indispensabile. Individuare le coordinate dei puntini ancora di più.

Intervengono
Maurizio Audone, Presidente e Direttore Creativo Adverteaser
Giacomo Ferrari, Docente di Linguistica Computazionale e ricercatore AI Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro
Stefano Solani, Musicista
Margherita Ferrari, Comoli, Ferrari & C. Spa

QUI il programma del forum.